fbpx

Work Life Balance

Ciao sono il coach Antonio

E oggi in questo video blog di OneAndBusiness voglio parlare con te di un argomento che pensa un po’ è fondamentale per il 66% degli italiani!

 

Il WORK LIFE BALANCE ovvero il buon Equilibrio tra lavoro e vita privata.

 

Forse anche tu sai già di cosa si tratta ma oggi voglio parlarne con te partendo da alcune domande:

  • A cosa dai priorità?
  • Riesci a trovare un equilibrio tra la tua vita personale e quella lavorativa?

Da coach ho a che fare con molte persone e diverse aziende e da due anni a questa parte, con l’avvento dello smart working, sono sempre di più i coachee che manifestano difficoltà nel bilanciare lavoro e vita privata.

 

La maggior parte di loro tende a pensare che il lavoro debba prevalere, insomma una filosofia del tipo “prima il dovere poi il piacere”.

 

Tuttavia, quello che è necessario tenere a mente è che se non dai nutrimento alla tua sfera personale, farai più fatica ad avere successo nella tua attività professionale.

 

È una verità che ho riscontrato nel 100% dei miei coachee che inizialmente evidenziavano la domanda:

“Ma se prendo del tempo per me non sono egoista?”.

Prontamente a loro rispondevo: “No, tutto il contrario!”.

Pensa a uno sportivo.

Se evita il riposo perde una occasione importante di aumentare la massa muscolare, di migliorare il metabolismo, di rifornire il corpo di energia e tornare alla omeostasi. Uno sforzo ripetuto senza un intervallo di tempo dedicato al proprio benessere porta all’opposto, a risultati meno gratificanti.

Ma torniamo su Work Life Balance,

prendi in considerazione la tua serenità.

Per avere una vita gradevole sia in famiglia che in azienda è necessario essere sereni.

Vedila così: i tuoi colleghi traggono vero beneficio dalla tua presenza quando stai bene.

Lo stesso i tuoi figli, tua moglie, i tuoi nipoti, i tuoi amici.

Credere all’inganno del “dovere a tutti i costi” è un po’ come coprirsi con la polvere: facendolo non brillerai più. E ciò che “produci” in ogni campo si misura nel risultato, indipendentemente dalla quantità di ore impiegata.

Bene, parlare di equilibrio è semplice, e nella pratica?

Vediamo insieme come fare, da dove partire, da subito!

  • Comincia a concentrarti un po’ su te stesso, ascolta con maggiore attenzione il tuo io e comprendi “cosa ti fa bene” e “cosa ti fa male”. Lavorare è necessario, ma questo non toglie che tu debba prenderti delle pause che, ti ricordo, ti permettono di riprendere le energie, di liberare la mente preparandola alle nuove attività che dovrai svolgere. In questo modo riuscirai ad essere più produttivo e a focalizzarti completamente sull’attività che devi svolgere senza avere sempre fisso in mente il desiderio di “riposare”.

 

  • Riorganizza il tempo da dedicare allo studio, al lavoro o alle relazioni e condividi con gli altri (e con te stesso) il bisogno naturale di un proprio spazio e di un proprio tempo. Spesso non solo il lavoro prende il sopravvento, ma anche la famiglia. Quante volte avete desiderato di poter essere in tanti posti diversi nello stesso momento? Accompagnare il figlio a calcio, fare la call di lavoro, andare al supermercato, pulire casa, e….prendersi del tempo per se stessi? Be’ quest’ultimo punto è l’unico che tralasci?

Impara a dire no agli altri.

Ascolta te stesso, in alcuni momenti dai la priorità al tuo benessere e delega, rimanda, di NO ad impegni extra, da qualsiasi persona provengano.

 

  • Prenditi questo tempo e spazio, anche se avverti sensi di colpa. Quando vedrai che la qualità del lavoro, dello studio o delle relazioni familiari migliora, ti maledirai col sorriso per non averlo fatto prima.

Siamo quasi giunti al termine di questo video blog.

Voglio concludere dicendo a tutti quelli che stanno pensando che è molto difficile riuscire ad avere una entrata economica stabile e soddisfacente, contemporaneamente a del tempo per se stessi e per le persone care, che è solo questione di qualità.

Non quantità, ma qualità.

Siamo cresciuti con l’idea che sia necessario scegliere tra carriera e affetti, ma è un altro dei miti da sfatare. Ricordati la parola “qualità”.

Solo puntando in questa direzione potrai ottenere un ottimo Work Life Balance.

Io l’ho sperimentato e imparato su me stesso e sui miei coachee.

E tu? Sei pronto a ritrovare il tuo personale equilibrio?

Segui le pagine social Social di OneAnd per non perdere i prossimi video blog i cui i coach Luca e Lisa ti forniranno utili strumenti per proseguire in modo ottimale il tuo percorso di crescita e miglioramento.

A presto oneander!